• News

“Israeliani e Palestinesi. Sindaci per la Pace”

"ISRAELIANI E PALESTINESI. SINDACI PER LA PACE" GIOVEDÌ 17 NOVEMBRE 2011, ORE 18.00, CIRCOLO DEI LETTORI - SALA GRANDE, VIA BOGINO, 9 TORINO

Il CIPMO, Centro italiano per la pace in Medio Oriente, in collaborazione con l’Istituto Salvemini e Paralleli, presenta l'incontro fra Sidaci israeliani e palestinesi
Quattordici sindaci israeliani e palestinesi si incontrano a Torino per portare avanti un difficile dialogo. Dopo il confronto all’Assemblea Generale dell’ONU con la richiesta di riconoscimento dello Stato palestinese, e il rilascio del soldato israeliano Gilad Shalit in cambio di 1027 prigionieri palestinesi, è importante riallacciare i rapporti e spezzare l’incomunicabilità, creando nuovi canali di contatto e di possibile cooperazione. Le Municipalità sono le istituzioni più vicine alle popolazioni e quelle che meglio possono interpretarne sentimenti e bisogni, contribuendo a superare il fossato apertosi tra le due società. La diplomazia da sola non basta, la pace va costruita anche dal basso, a livello locale.

 

Programma:

Saluti:
Paolo Ricci, Portavoce degli Enti Regionali e Locali italiani nel Palestinian Municipalities Support Program del Ministero Affari Esteri
Rappresentante di Camera di commercio di Torino
Rappresentante di Compagnia di San Paolo

Presiedono:
Gadi  Baltiansky, Direttore generale Geneva Initiative Israel
Janiki Cingoli, Direttore del Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente, Geneva Initiative - Italia
Nidal Foqah, Direttore esecutivo di Geneva Initiative Palestine

La parola ai Sindaci:
Piero Fassino, Sindaco della Città di Torino
Nahum Hofri, Sindaco di Ra’anana (Israele)
Hasan Saleh, Sindaco di Jerico (Territori Palestinesi)

ISRAELIANI E PALESTINESI. SINDACI PER LA PACE

Giovedì 17 Novembre 2011, ore 18.00, Circolo dei Lettori - Sala Grande, Via Bogino, 9 Torino

Quattordici sindaci israeliani e palestinesi si incontrano a Torino per portare avanti un difficile dialogo. Dopo il confronto all’Assemblea Generale dell’ONU con la richiesta di riconoscimento dello Stato palestinese, e il rilascio del soldato israeliano Gilad Shalit in cambio di 1027 prigionieri palestinesi, è importante riallacciare i rapporti e spezzare l’incomunicabilità, creando nuovi canali di contatto e di possibile cooperazione. Le Municipalità sono le istituzioni più vicine alle popolazioni e quelle che meglio possono interpretarne sentimenti e bisogni, contribuendo a superare il fossato apertosi tra le due società. La diplomazia da sola non basta, la pace va costruita anche dal basso, a livello locale.

Programma:

Saluti:
Paolo Ricci, Portavoce degli Enti Regionali e Locali italiani nel Palestinian Municipalities Support Program del Ministero Affari Esteri
Rappresentante di Camera di commercio di Torino
Rappresentante di Compagnia di San Paolo

Presiedono:
Gadi  Baltiansky, Direttore generale Geneva Initiative Israel
Janiki Cingoli, Direttore del Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente, Geneva Initiative - Italia
Nidal Foqah, Direttore esecutivo di Geneva Initiative Palestine

La parola ai Sindaci:
Piero Fassino, Sindaco della Città di Torino
Nahum Hofri, Sindaco di Ra’anana (Israele)
Hasan Saleh, Sindaco di Jerico (Territori Palestinesi)

Istituto di studi storici Gaetano Salvemini c/o Polo del '900 - Via del Carmine 14, 10122 Torino - C.F. 80103950012- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel 011 5838337 - Mob 328 1160194 - Credits: Mediafactory Web Agency Torino

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per scoprire come utilizziamo i cokie e come cancellarli guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.