Giorgio_Cardetti.jpg
  • News

Omaggio a Giorgio Cardetti. Giornalista e sindaco di Torino

Giovedì 19 luglio alle ore 16.30
Palazzo Civico, Sala Rossa, via Palazzo di Città 1, Torino

A 10 anni dalla scomparsa, la Città di Torino e l'Associazione Consiglieri Emeriti della Città di Torino in collaborazione con l'Istituto Salvemini e l'Associazione ex allievi Liceo Ginnasio Cavour organizzano un incontro in ricordo di Giorgio Cardetti.

L'incontro

Moderatore
GIANCARLO QUAGLIOTTI, Presidente Associazione Consiglieri Emeriti Città di Torino

Saluti istituzionali Città di Torino

Intevengono

ALDO AGOSTI, Professore Emerito di Storia Contemporanea Università di Torino

EUGENIO BECONCINI, Già Dirigente Politico

LUCIANO BORGHESAN, Presidente Associazione Stampa Subalpina

MARCO BRUNAZZI, Vicepresidente Istituto Gaetano Salvemini

AUGUSTO CAGNARDI, Architetto e Urbanista

GIUSEPPE GARESIO, Già Parlamentare e Consigliere Comunale

MARZIANO MARZANO, Presidente Associazione ex Allievi Liceo Cavour

MAGDA NEGRI, Già Parlamentare

Giorgio Cardetti

Giorgio Cardetti nasce a Povegliano Veronese il 25 giugno 1943. La passione politica caratterizza la sua vita fin dall’adolescenza quando, da studente del Liceo Cavour, è fra i fondatori del gruppo torinese “Nuova Resistenza” (1961) e del Circolo degli Studenti del Cavour, oltre che del giornale studentesco “Malebolge”, di dichiarato impegno antifascista. Studente Universitario di Giurisprudenza si iscrive al Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI), diventando Segretario Nazionale della componente Giovanile. Nel 1966 aderisce al Partito Socialista Unificato e, dopo la scissione, rimane nel PSI, ricoprendo cariche di responsabilità locale e nazionale come membro della Sinistra Lombardiana. Giornalista RAI dal 1969, selezionato dopo l’unico corso tenutosi per radio-telecronisti, è il primo speaker del TG3 Piemonte. Entra a far parte del Consiglio Comunale di Torino, nella lista del PSI, nel 1974. Rieletto nella VII tornata amministrativa per un periodo ricopre il ruolo di Assessore. Sindaco dal 1985 al 1987 promuove la svolta della “Nuova Torino” avviando il nuovo Piano Regolatore Generale, la ristrutturazione del Lingotto e la realizzazione del nuovo Palazzo di Giustizia.

Nello stesso anno viene eletto Deputato della X Legislatura della Repubblica Italiana dove è Vicepresidente del Gruppo Socialista e membro della I Commissione Affari Costituzionali. Dall’inizio degli Anni ’90 intuisce la necessità della rifondazione di un socialismo di stampo europeo. Tappe significative sono: l’esperienza breve ma intensa di “Democrazia e Socialismo” (1991-1992), il progetto della Costituente Socialista (2002), la fondazione della ”Rosa nel Pugno” (2006), di cui è candidato alla Camera. Dedica tutto se stesso all’impegno per una società più giusta e civile sino alla morte avvenuta il 20 luglio 2008.

Istituto di studi storici Gaetano Salvemini c/o Polo del '900 - Via del Carmine 14, 10122 Torino - C.F. 80103950012- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel 011 5838337 - Mob 328 1160194 - Privacy Policy - Credits: Mediafactory Web Agency Torino

. Questo sito utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. cookie policy.