mostra_bellezza_ritrovata_sito.jpg
  • News

Mostra La bellezza ritrovata

Dal 20 ottobre al 4 novembre 2018, dalle ore 9.00 alle 21.00 a Torino presso il Polo del ‘900 (via del Carmine, 14)

Esposizione della mostra La bellezza ritrovata - A shot for hope. Lo sguardo sul mondo dei bambini siriani del campo profughi di Kilis in Turchia

Inaugurazione Sabato 20 ottobre alle ore 17.30

La mostra, a cura di Charley Fazio per Joy for Children APS (Associazione di promozione sociale senza scopo di lucro) rappresenta un viaggio fotografico alla scoperta della poesia e della luce nei sorrisi dei bambini rifugiati siriani al confine turco.
"La bellezza ritrovata - A shot for hope" vuole essere un duplice sguardo proveniente da due prospettive e mondi completamente diversi che si incontrano: insieme alle foto realizzate dai bambini con una macchina istantanea, sono esposte le immagini più significative scattate dal fotografo durante le sue missioni umanitarie.

L'inaugurazione

Sabato 20 ottobre alle ore 17.30 presso il Polo del '900 (via del Carmine 14, Torino)

Presentazione con
Charley Fazio: fotografo, ideatore e autore della mostra
Fabio Geda, scrittore
Titti di Vito, curatrice della mostra

Intervento musicale della violinista Letizia Gullino

La mostra

LA BELLEZZA, SECONDO ME
Nelle numerose missioni al confine turco-siriano ho potuto osservare molto da vicino la realtà che molti disconoscono e trasformano, alterano, sminuiscono senza avere mai toccato con mano le condizioni di degrado, disagio e disumanità che permangono nel regno dei rifugiati siriani, ovunque essi si trovino.
Di bellezza se ne incontra poca, d’altronde cosa ci si può aspettare in luoghi simili dimenticati dalla gran parte dell’umanità? Ma c’è un mondo che tenta, nonostante ciò, di sopravvivere all’orrore, alle barbarie, allo sfacelo umano. Un mondo che è fragile in realtà, per definizione. Tanto fragile quanto bello, se visto con occhi di chi quel mondo lo porta dentro.
I bambini di Kilis emanano bellezza, una bellezza disarmante anche se velata di mestizia e di orrore intrinseco che difficilmente si cancella o si può ignorare.
La bellezza trasuda dai loro visi, dalla loro dolcezza, ed è quello che in questi viaggi ho voluto o forse ho saputo cogliere meglio, perchè di orrori ve n’è troppi e mostrarli a volte è come amplificarli o alimentarne di altri.
La mia bellezza parte quindi da questo luogo, Kilis, e da questi bambini che non conoscono la vera infanzia e che mai forse potranno capire il perché di tanta sfortuna.

LA BELLEZZA, SECONDO LORO
I bambini scelti per scattare una foto con la “lomo instant”, una fotocamera a sviluppo immediato né più e né meno come le polaroid di una volta, guardavano in primis a questo strano strumento con curiosità, in un secondo momento poi si mostravano quasi stupiti perché degnati di tanta considerazione. Stupore che si quadruplicava nel vedere quell’aggeggio sfornare un’autentica fotografia che si materializzava a vista d’occhio tra le loro mani.
Così nasce la loro bellezza, tra le loro stesse mani, attraverso una fotografia nata da un loro pensiero, visione, immagine a sua volta nascosta nel loro subconscio.
(Charley Fazio)

L'evento è realizzato nell'ambito del progetto integrato del Polo del '900 "Reportage di guerra". E' curato dall'Istituto Salvemini e da Joy for Children, coordinato dalla Fondazione Nocentini e patrocinato dalla Città di Torino, Consiglio regionale del Piemonte, Comitato regionale per i Diritti umani.

Maggiori informazioni

http://www.labellezzaritrovata.it/

Istituto di studi storici Gaetano Salvemini c/o Polo del '900 - Via del Carmine 14, 10122 Torino - C.F. 80103950012- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel 011 5838337 - Mob 328 1160194 - Privacy Policy - Credits: Mediafactory Web Agency Torino

. Questo sito utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. cookie policy.